Social network: qual’è il migliore per la tua attività?

Al giorno d’oggi, restare fuori dal web significa issare bandiera bianca e rinunciare a qualsiasi opportunità di veder crescere la propria azienda. La consapevolezza è una buona base ma, ovviamente, da sola non può bastare. Una delle maggiori difficoltà che si riscontrano sembra essere l’utilizzo dei social media, quindi proviamo a fare un po’ di chiarezza.

Sfondo blu con vari dispositivi e mani che li utilizzano
Quale social è il migliore per la mia azienda?

Quali sono i principali social media?

La domanda che si pone chiunque abbia deciso finalmente di sbarcare sul web è: «Ma allora devo usare o no i social network?» La risposta ovviamente, è sì. Prima però è necessario fare un controllo, o per meglio dire uno studio approfondito sull’azienda e sul tipo di settore. Bisogna valutare quindi, quali possibilità esistono in giro per il web e scegliere quella più utile per il proprio business. Non esiste solo Facebook, vi sono tantissimi social network che possono fare la fortuna di un’azienda o di un progetto personale. Un’analisi approfondita sui diversi social va dunque fatta, ma solo dopo aver stabilito la necessità di esserci. Quindi, quali sono tutti questi social network? Eccone una lista non esaustiva:

  • Facebook
  • LinkedIn
  • Twitter
  • Instagram
  • Pinterest
  • YouTube

e poi ancora

  • Whatsapp
  • Telegram

Quale social scegliere?

Dipende dai nostri obiettivi. Come accennato in precedenza, la scelta su quale piattaforma utilizzare per creare relazioni con il pubblico necessita di una serie di considerazioni.

Facebook

Il social network per antonomasia. Quello a cui tutti pensiamo immediatamente. Una soluzione adatta per tutti e tutto? Probabilmente si. Indicato a un tipo di comunicazione molto semplice e diretta, per qualunque azienda che voglia stringere un rapporto con il suo pubblico. Se ti interessa questo argomento, potresti provare a leggere il nostro articolo per sul come creare una pagina Facebook efficace

Linked-In

Su LinkedIn al contrario, le aziende mostrano il loro volto ufficiale. L’utilizzo di questo social è indicato in particolar modo a coloro che vogliono intrecciare rapporti professionali con le altre imprese all’interno del settore, così come anche per assumere nuovo personale trovando profili interessanti all’interno della piattaforma. Dai un’occhiata al nostro profilo Linked-In per capire di cosa stiamo parlando.

Twitter

Twitter è più indicato invece ai singoli professionisti che ai profili aziendali. Uno degli usi più consigliati per un profilo aziendale è quello di poter comunicare istantaneamente con gli utenti, cosa che Twitter può fornire alla perfezione, dando così una pronta risposta a eventuali. Uno strumento di assistenza personalizzata, potrebbe essere questa l’idea base. Puoi trovare una breve guida cliccando qui.

Instagram

Ottimo per le aziende solo se l’obiettivo è rivolto verso i giovani. Sono infatti i ragazzi a utilizzare soprattutto il social, perciò il suo utilizzo è indicato per quelle aziende che vendono prodotti che possono essere mostrati con foto e video che possano attirare un pubblico non troppo maturo. Ecco alcuni articoli interessanti su Instagram.

Pinterest

Pinterest è indicato più alle aziende che vendono prodotti fisici e che danno il meglio di loro stessi in fotografia. Molto utile solo per questa tipologia di attività, altrimenti può essere lasciato da parte. Ci sono alcuni articoli in programmazione che parleranno di Pinterest nel dettaglio, quindi assicurati di tornare qui ogni tanto per verificare se ci sono stati degli aggiornamenti. Oppure se preferisci, seguici sulla nostra pagina Facebook. Puoi comunque provare a sbirciare da solo direttamente su Pinterest.

Whatsapp e Telegram

Whatsapp e Telegram sono la soluzione migliore per realizzare delle community, ovvero dei gruppi di persone che scambiano opinioni e informazioni. Si tratta di applicazioni su cui è possibile creare un canale aziendale e attirare il traffico attraverso la pubblicazione non solo di contenuti ma anche di occasioni come codici sconto e promozioni dedicate. Un ottimo modo per utilizzare Whatsapp ad esempio sono i broadcast, di cui parliamo in questo articolo. Per quanto riguarda Telegram sono in arrivo articoli interessanti. Resta sintonizzato con noi!

YouTube

Quando parliamo di video si mette in primo piano soprattutto YouTube. La piattaforma di sharing video ci permette di caricare dei video per mostrare il volto della nostra società, ampliando così tutte le forme di comunicazione. Le persone generalmente, preferiscono guardare un video piuttosto che leggere un contenuto, perciò il loro utilizzo può essere un’occasione formidabile.

Ma è davvero così necessario utilizzare i social?

Con il trascorrere degli anni e l’avvento delle nuove tecnologie è cambiato il modo di comunicare, che si è evoluto verso qualcosa di profondamente diverso. Ad esempio, prima risultava difficoltoso mettersi d’accordo su un punto di incontro specifico, adesso basta possedere Whatsapp ed inviare la posizione.

Il punto centrale è che occorre creare interazioni con gli utenti, stringere con loro un rapporto stretto e continuo. Ecco perché è necessario essere presenti sui social, tenendo ben presente l’obiettivo e il tipo di attività che si andranno a svolgere.

Se sei ancora convinto che i social al giorno d’oggi siano inutili, sentiti libero di contattarci o di farcelo sapere, dove e come vuoi. Saremo felici di poterti dimostrare il contrario.

Secondo la tua esperienza, quale può essere il social migliore in ambito professionale? Scrivilo nei commenti.

Grazie per aver letto il nostro blog. Alla prossima!

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*