Glossario dei termini del web

Benvenuti nel glossario dei termini del web: in questo articolo potrete trovare una lista (in continuo aggiornamento) di tutte le parole e i relativi significati, che, sempre più spesso vediamo utilizzati sul web.

Se nella lista non trovate il termine che state cercando, potete segnalarcelo nei 🗨 commenti al post, sulla nostra Facebook Logo pagina Facebook, o scrivendo al nostro indirizzo Lettera elettronica - email e-mail.

Provvederemo ad aggiornare lista il prima possibile.

L’idea

Come nasce l’idea di un glossario dei termini del web?

Il concetto fondamentale che ci ha spinti a creare un dizionario dei termini del web è uno: sapere è potere.

Quando navighiamo sul web, o in generale parliamo con gli “addetti ai lavori”, molto spesso incorriamo in termini tecnici che possono risultare difficili da comprendere se non possediamo le conoscenze necessarie.

Internet è in espansione, ed in continua evoluzione, ed è quindi divenuto fondamentale per tutti possedere certi concetti e terminologie.

Consultazione rapida

✔ Nel nostro glossario dei termini del web potrete trovare oltre 80 voci!

Per consultare in maniera più rapida il glossario, basterà premere la combinazione di comandi CTRL + F sul browser. In questo modo, attivando la casella di ricerca, basterà digitare la parola ed essa verrà evidenziata sulla pagina.

 

Glossario dei termini del web

A (5)

  • ACCOUNT: insieme dei dati personali in siti web, social network, forum, o applicazioni.
  • ADS o ADV: abbreviazione dall’inglese advertising che sta’ per annuncio pubblicitario.
  • ADSENSE: servizio Google che offre ai possessori di spazi web la possibilità di affittare uno spazio per annunci pubblicitari, monetizzati sulle visualizzazioni e sui click.
  • AFFILIAZIONE: sponsorizzazione di un determinato prodotto mediante la recensione dello stesso.
  • AVATAR: rappresentazione grafica (immagine o fotografia) di un utente di un sito internet. L’equivalente della foto profilo di Facebook o Instagram.

B (7)

  • B2B: acronimo dall’inglese business to business. Indica una qualsiasi operazione che si svolge tra due aziende.
  • B2C: acronimo dall’inglese business to consumer. Indica una qualsiasi operazione che si svolge tra un’azienda ed un cliente.
  • BANNER: forma pubblicitaria interattiva contenente un messaggio promozionale rivolto agli utenti.
  • BLOG: tipologia di sito internet gestita da uno o più utenti dove di solito vengono pubblicati periodicamente articoli relativi ad un certo argomento.
  • BLOGGER: creatore e gestore dei contenuti di un blog.
  • BOOKMARK: dall’inglese segnalibro, ovvero un collegamento rapido ad un sito internet salvato su un browser.
  • BRAND AWARENESS: parola inglese che significa consapevolezza del marchio. Capacità di un marchio di essere riconosciuto dal consumatore in qualsiasi istante.

C (11)

  • CTA: acronimo dall’inglese call to action cioè chiamata all’azione. Qualsiasi sezione di un sito dove l’utente viene invitato a compiere una determinata azione prestabilita.
  • CAMPAGNA: in ambito web, attività pubblicitarie online che permettono di raggiungere un risultato prestabilito dall’azienda.
  • CLIENT: qualunque macchina (PC) in grado di dialogare con un server web per lo scambio di informazioni.
  • CMS: acronimo dall’inglese content management system, ovvero sistema di gestione dei contenuti. Tipologia di applicazioni web che facilitano la gestione interna di un sito internet.
  • COMPETITOR: dall’inglese concorrente. Azienda o utente che opera nello stesso settore di riferimento della nostra azienda.
  • CONVERSIONE: genere di azione prestabilita che viene effettuata da un utente su un sito web.
  • COOKIE: file testuale con una scadenza determinata che serve ad salvare informazioni sugli utenti di un sito web per riutilizzarle in futuro.
  • CRM: acronimo dall’inglese customer relationship management. Termine che identifica i processi di gestione delle relazioni con i clienti.
  • CROSSPOST: pubblicazione di uno stesso contenuto su diverse piattaforme, siti o social network.
  • CSS: acronimo dall’inglese cascading style sheet, ovvero foglio di stile a cascata. File che permette di modificare facilmente l’aspetto grafico di un sito web.
  • CTR: acronimo dall’inglese click-through rate, ovvero tasso di click attraverso. Parametro usato per misurare l’efficacia di una campagna di web marketing.

D (3)

  • DASHBOARD: dall’inglese cruscotto. In sintesi, l’insieme di funzionalità e informazioni che permettono di gestire e di lavorare su dati.
  • DOUBLE OPT-IN: metodo di autenticazione che richiede la doppia verifica di un indirizzo email, attraverso l’azione esplicita da parte dell’utente.
  • DEVICE: dall’inglese dispositivo. Generalmente un qualsiasi apparecchio elettronico (sempre più con accezione alla connessione ad Internet).

E (3)

  • ENGAGEMENT: statistica che misura il successo di un messaggio che abbiamo condiviso con il pubblico.
  • E-COMMERCE: parola che identifica il concetto di commercio elettronico e più nello specifico un sito che vende prodotti o servizi su Internet.
  • EMOTICONS: piccole icone che esprimono una determinata sensazione o stato d’animo.

F (6)

  • FACEBOOK: social network che consente di connetterci con gli amici, condividendo pensieri, immagini e video in qualsiasi momento.
  • FANPAGE: pagine presenti generalmente sui social network, che aiutano le aziende a condividere le proprie notizie.
  • FOLLOWERS: utenti che seguono i nostri profili sui social network.
  • FOLLOWING: utenti che seguiamo (principalmente usato su Twitter e Instagram).
  • FORUM: sito internet che permette la discussione o lo scambio di informazioni organizzate in tread tra utenti registrati.
  • FTP: acronimo dall’inglese file transfer protocol, ovvero protocollo di trasferimento file. Utilizzato per trasferire file mediante la rete, da un client ad un server e viceversa.

G (1)

  • GIF: acronimo dall’inglese graphic interchange format, ovvero formato di interscambio grafico. Formato di immagini a bassa risoluzione che può gestire trasparenze e brevi animazioni.

H (5)

  • HANGOUT (GOOGLE): piattaforma per effettuare video-raduni.
  • HASHTAG: parola chiave preceduta dal simbolo # che permette di catalogare i contenuti sui social per renderli più fruibili.
  • HTML: acronimo dall’inglese hypertext markup language, ovvero linguaggio di marcatura per ipertesti. Il linguaggio madre che definisce la struttura semantica di una pagina web.
  • HTTP: acronimo dall’inglese hypertext transfer protocol, ovvero protocollo di trasferimento ipertesti. Serie di informazioni che servono ai browser per scambiare i dati delle pagine web.
  • HTTPS: acronimo dall’inglese hypertext transfer protocol secure, ovvero protocollo di trasferimento ipertesti sicuro. La versione moderna e più sicura del protocollo HTTP

I (4)

  • IMPRESSION: visualizzazione unica di una pagina web, di un profilo social, di un post o di un banner da parte di un utente.
  • INSIGHTS: dall’inglese vista dentro. Insieme delle statistiche della nostra pagina o profilo.
  • INSTAGRAM: social network che consente di connetterci con altre persone nel mondo attraverso la pubblicazione di immagini.
  • INFLUENCER: tipologia di utenti che hanno un certo numero di seguaci sui social network.

K (3)

  • KEYWORD: dall’inglese parola chiave. Termine usato dai motori di ricerca per trovare un contenuto.
  • KPI: dall’inglese key performance indicator, ovvero indicatore chiave di prestazione: indicatore utilizzato dalle aziende per misurare il raggiungimento di alcuni obiettivi prefissati.
  • KNOW HOW: insieme delle competenze, conoscenze e abilità necessarie per svolgere un’attività lavorativa e/o imprenditoriale.

L (5)

  • LEAD: un potenziale cliente generalmente proveniente da un’attività di marketing.
  • LINK: collegamento diretto tra due elementi anche distinti sul web, all’interno o all’esterno di un determinato sito.
  • LINKED-IN: social network che consente la connessione tra professionisti e aziende, molto utilizzato in ambito lavorativo.
  • LOG-IN: effettuare l’accesso ad un sito internet o un’applicazione.
  • LOGOUT  O LOGOFF: scollegare il proprio account da un sito internet o un’applicazione.

M (5)

  • MAILING LIST: strumento asincrono (non in tempo reale) per l’invio di messaggi di posta elettronica a diversi utenti.
  • MARKETING: insieme delle azioni aziendali volte alla vendita dei propri prodotti o servizi agli utenti
  • MEDIA (O MULTIMEDIA, MULTIMEDIALE): termine che si riferisce all’insieme di contenuti audio, video, grafici e testuali.
  • MEME: generalmente una composizione di immagini e testo che rende virale un avvenimento reale sui social network.
  • MOCKUP: rappresentazione in scala ridotta, dei blocchi che identificano il posizionamento dei contenuti di un sito web.

N (3)

  • NETIQUETTE: regole non scritte di comportamento degli utenti su internet.
  • NEWS FEED: modalità di aggiornamento degli utenti sui contenuti di un sito web.
  • NEWSLETTER: invio massivo a cadenza periodica, di email ad una lista di indirizzi per fini promozionali o informativi su un argomento specifico.

O (5)

  • OFFLINE: termine che identifica qualcosa che non ha accesso ad Internet.
  • ONLINE: esattamente l’opposto del termine sopra. Tutto ciò che è collegato ad Internet.
  • OPEN SOURCE: dall’inglese fonte libera. Generalmente identifica software o parti di essi che sono liberamente modificabili dagli utenti e non coperte da leggi sul copyright.
  • OTTIMIZZAZIONE: pratiche necessarie al miglioramento di un prodotto o servizio.
  • OUTBOUND LINK: collegamento in uscita dal nostro sito internet verso altri presenti sul web.

P (2)

  • PERSONAL BRANDING: attività del singolo utente che promuove le sue conoscenze nel settore.
  • PINTEREST: social network per la condivisione di immagini.

R (3)

  • REDDIT: forum che permette di condividere e commentare sul web link, contenuti e notizie live.
  • RETARGETING: tipologia di pubblicità che intercetta le azioni che stiamo compiendo sul web e ci propone annunci inerenti ed esse.
  • RETWEET: condivisione di un tweet da parte di un altro utente di Twitter.

S (4)

  • SEO: acronimo dall’inglese search engine optimizaton. Parola che racchiude tutte quelle operazioni svolte per migliorare il posizionamento di un contenuto sui motori di ricerca.
  • SNAPCHAT: social network emergente, soltanto per smartphone che permette di inviare e ricevere foto e video che si auto-cancellano dopo poco tempo.
  • SPAM: invio o ricezione indesiderata di mail a scopo pubblicitario.
  • STORYTELLING: capacità di raccontare una storia suscitando emozioni agli utenti.

T (4)

  • TAG: parola utilizzata di solito nei blog per catalogare e raggiungere più articoli.
  • TRENDING TOPICS: dall’inglese argomenti di tendenza. Argomenti di interesse generale molto discussi durante alcune ore o giorni dagli utenti del web (generalmente su Twitter).
  • TWITTER: social network che si basa sul concetto di follow, e piattaforma di microblogging con possibilità di condividere messaggi costituiti da un numero limitato di caratteri.
  • TUMBLR: incrocio tra un social network e una piattaforma di blogging dove possiamo pubblicare immagini, link o musica.

U (1)

  • URL: acronimo inglese di uniform resource locator, ovvero locatore uniforme di risorsa. Sequenza di caratteri che identifica univocamente l’indirizzo di una risorsa in Internet.

V (3)

  • VIDEOBLOG o VLOG: tipologia di blog che utilizza il formato video per parlare dei suoi argomenti.
  • VINE: piattaforma di pubblicazione video acquistata da Twitter che permette di creare dei video della durata massima di 6 secondi (l’equivalente video delle MEME).
  • VIRALE: terminologia usata per classificare dei contenuti che si diffondono su larga scala in tempi brevissimi.

W (4)

  • WEB ANALYTICS: statistiche approfondite utilizzate per analizzare un sito web.
  • WEBINAR: dall’inglese web seminar. Tipologia di contenuto interattivo che si svolge collegandosi live con altre persone, generalmente una lezione o una conferenza.
  • WEB REPUTATION: insieme delle recensioni, valutazioni e delle idee comuni degli utenti riguardanti un altro utente, un’azienda o un marchio presenti sul web.
  • WORDPRESS: piattaforma CMS per creare e gestire principalmente i contenuti in forma di blog, successivamente trasformata dai professionisti.

Y (2)

  • YAMMER: social network che prevede il collegamento e la condivisione dei contenuti dei dipendenti di una società.
  • YOUTUBE: piattaforma di condivisione video proprietaria di Google.

#STAYTUNED

Il glossario dei termini del web è in continuo aggiornamento, quindi se manca qualche termine o qualche definizione non vi soddisfa appieno, non esitate a contattarci!

Ultimo aggiornamento: 29/01/2019

⚓ Marinaio, se hai trovato utili le informazioni che abbiamo condiviso, seguici su Facebook e condividi questo post con i tuoi amici. Sulla nostra pagina potrai trovare altri marinai appassionati come te, sempre alla ricerca di nuovi orizzonti del web, e potrai ricevere novità, trucchetti, consigli e utili guide per il tuo successo e quello della tua azienda. Che aspetti?

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*